23 Settembre 2019 Normative bombole GPL

Il decreto del ministero dell'interno del 22 novembre 2002, composto da soli due articoli, disicplina il "parcamento di autoveicoli alimentati a gas di petrolio liquefatto all'interno di autorimesse in relazione al sistema di sicurezza". Nel caso delle bombole Gpl per uso domestico, invece, la normativa di riferimento é la Uni 7131/1999 e la Uni 7131/2014. La citata normativa tecnica, in particolare, fa riferimento ad apparecchi di portata termica nominale inferiore a 35 kW, nonchè alla ventilazione dei locali e allo scarico dei prodotti di combustione.Le bombole non vanno collocate in seminterrati, box e cantine. in un vano non più ampio di 20 metri cubi è possibile collocare una e soltanto una bombola di 15 kg al massimo. Tra i 20 e 50 mc, invece, si possono installare due bombole di 30 kg complessivi; mentre nei vani oltre 50 mc si possono collocare due bombole di 40 kg, sempre complessivi.

12 Luglio 2019 Finalmente una parola chiara ed autorevole sulle tariffe professionali

In allegato l'articolo pubblicato recentissimamente dal Quotidiano del Sole 24 Ore - Condominio, intitolato "Il vero emolumento dell’amministratore: come calcolarlo".

In questo articolo vengono sviluppate, in modo autorevole ed indipendente, le considerazioni che portano a giustificare un livello decente di remunerazione del nostro impegno e del nostro lavoro.

Uno strumento da utilizzare a tutela della propria immagine ed a difesa della propria professionalità da chi svende il proprio lavoro.

Comunicazione inviata da ANACI VENETO agli associati ANACI
©2019 ANACI VENETO - tutti i diritti riservati

Files da scaricare: Tariffe - Il Sole 24 Ore.pdf

08 Maggio 2018 Spese postali: sono a carico di tutti

Files da scaricare: Spese postali.pdf

08 Maggio 2018 La manutenzione gratuita può essere lavoro in nero

20 Novembre 2017 I frontalini del balcone sono beni comuni

16 Novembre 2017 I negozi non sfuggono alle spese

16 Novembre 2017 Leasing estraneo al condomìnio

17 Febbraio 2017 Detrazione fiscale

TERMINI E MODALITÀ PER LA TRASMISSIONE ALL'AGENZIA DELLE ENTRATE DEI DATI RELATIVI AI RIMBORSI DELLE SPESE UNIVERSITARIE E DEI DATI RELATIVI ALLE SPESE PER INTERVENTI DI RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO E DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA EFFETTUATI SULLE PARTI COMUNI DI EDIFICI RESIDENZIALI AI FINI DELLA ELABORAZIONE DELLA DICHIARAZIONE PRECOMPILATA

Gazzetta Ufficiale, Decreto 1/12/2016

[…]

Art. 2 - Trasmissione telematica dei dati relativi agli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica effettuati su parti comuni di edifici residenziali.

  1. Ai fini della elaborazione della dichiarazione dei redditi da parte dell'Agenzia delle entrate, a partire dai dati relativi al 2016, gli amministratori di condominio trasmettono in via telematica all'Agenzia delle entrate, entro il 28 febbraio di ciascun anno, una comunicazione contenente i dati relativi alle spese sostenute nell'anno precedente dal condominio con riferimento agli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica effettuati sulle parti comuni di edifici residenziali, nonché con riferimento all'acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici finalizzati all'arredo delle parti comuni dell'immobile oggetto di ristrutturazione. Nella comunicazione devono essere indicate le quote di spesa imputate ai singoli condomini.

Art. 3 ​- Modalità di trasmissione telematica

  1. Le modalità tecniche per la trasmissione telematica delle comunicazioni di cui agli articoli 1 e 2 del presente decreto sono stabilite con provvedimento del direttore dell'Agenzia delle entrate. Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

 

COMUNICAZIONE ALL’ANAGRAFE TRIBUTARIA DEI DATI RELATIVI AGLI INTERVENTI DI RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO E DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA EFFETTUATI SU PARTI COMUNI DI EDIFICI RESIDENZIALI AI SENSI DELL’ARTICOLO 2 DEL DECRETO DEL MINISTRO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE 1° DICEMBRE 2016

Agenzia delle Entrate, Provvedimento prot. 19969/2017

[…]

1. Soggetti obbligati alla trasmissione

1.1 Gli amministratori di condominio in carica al 31 dicembre dell’anno di riferimento trasmettono in via telematica all’Agenzia delle entrate le comunicazioni di cui all’articolo 2 del decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze 1° dicembre 2016, con le modalità stabilite dal presente provvedimento, secondo le specifiche tecniche contenute nell’allegato 1. Con riferimento agli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica effettuati sulle parti comuni di edifici residenziali, nonché con riferimento all’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici finalizzati all’arredo delle parti comuni dell’immobile oggetto di ristrutturazione, gli amministratori comunicano la tipologia e l’importo complessivo di ogni intervento, le quote di spesa attribuite ai singoli condòmini nell’ambito di ciascuna unità immobiliare.

[…]

Files da scaricare: Modulo_dati_detraenti.pdf

29 Novembre 2016 Esenzione canone Rai: come fare domanda nel 2017

E' consentita l’esenzione dall’abbonamento televisivo ai soggetti che, pur risultando titolari di un’utenza domestica, non detengono alcun apparecchio televisivo. Questi dovranno compilare il modulo dell’Agenzia delle Entrate (allegato al presente articolo) precisando che in nessuna abitazione, dove è attivata un’utenza elettrica a loro intestata, si trova una tv.

15 Luglio 2016 Domanda per il rilascio di pass per la circolazione in zona a traffico limitato

Files da scaricare: Richiesta_pass.pdf
Visualizzati 1 - 10 di 16 risultati